Key Energy

08 / 09 / 10 / 11 NOVEMBRE

Legenda

MARTEDì 8 NOVEMBRE
MARTEDì 8 NOVEMBRE
14:30 - 16:00 Agorà Energy 1 Pad. B7
Evento di apertura
Evento di apertura Key Energy
Solari energetici dirompenti per l’Italia
Lingua: italiano

A cura di: CTS Key Energy

I nuovi obiettivi europei al 2030 e gli alti prezzi dell’energia a seguito dell’aggressione all’Ucraina, destinati a rimanere più elevati rispetto al passato, fanno prevedere una rapidissima crescita delle rinnovabili ed una crescente attenzione sulla riduzione dei consumi di energia. Siamo dunque ad una svolta, dopo anni di immobilismo, che fanno immaginare un forte incremento della produzione dell’energia pulita, della mobilità elettrica e del contenimento della domanda. Uno studio commissionato ad Elemens traccia alcuni dei possibili nuovi scenari energetici del paese.

 

MARTEDì 8 NOVEMBRE
15:00 - 18:00 Agorà Efficiency Pad. B6
Energy Efficiency
Evento Key Energy
La Finanza per l’Efficienza Energetica
Lingua: italiano

A cura di: FEDERESCO

L'evento si pone l'obiettivo di aggiornare gli operatori del settore, professionisti, Pubblica Amministrazione e le aziende sulle strategie di finanziamento necessarie per rilanciare gli investimenti volti all'ottimizzazione dei consumi e favorire lo sblocco del mercato dell'Efficienza Energetica. Affinché l'Unione europea possa raggiungere i suoi obiettivi energetici e climatici entro il 2030, sono necessari investimenti significativi per rendere i progetti di efficienza energetica più attraenti per i potenziali investitori e le istituzioni finanziarie. L'Unione europea ha quindi identificato la promozione di un mercato di servizi di efficienza energetica (EES) in Europa come una priorità per il futuro. Il convegno intende approfondire il tema del re-finanziamento dei progetti di efficienza energetica nel contesto italiano, grazie all'intervento di stakholders del settore ed esperti del settore. In questo contesto, il progetto REFINE, finanziato dall'UE, ha identificato la mancanza di opzioni di finanziamento attraenti per i progetti di efficienza energetica come una delle principali barriere allo sviluppo di un mercato funzionante e solido in Europa. Federesco, insieme agli operatori del settore, alimenterà la discussione per fornire soluzioni volte a favorire lo sviluppo dei finanziamenti per l'efficienza energetica.

MARTEDì 8 NOVEMBRE
16:00 - 18:00 Sala Mimosa Pad. B6
Solar and Storage
Evento Key Energy
Interessanti novità rinnovabili: Sun Belts e altro
Lingua: italiano

A cura di: CTS Key Energy, Italia Solare

Negli ultimi mesi, anche a seguito dell’aggressione russa all’Ucraina, sono state avviate delle semplificazioni per l’installazione di impianti rinnovabili. Tra queste, con il decreto legge 17/2022, sono interessanti le “solar belts”: aree, anche agricole, adiacenti ai centri di consumo di energia per uso produttivo, quali gli impianti industriali. Sarà sufficiente depositare al Comune una semplice Dichiarazione asseverata di inizio lavori (DILA) per installare impianti fino a 1 MWp. Rimanendo nel limite di 3 km dalle aree produttive la potenza installabile con PAS sale a 20 MWp per gli impianti agri-voltaici. La semplificazione ha destato molto interesse e sono partiti i primi progetti.

 

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
09:30 - 11:00 Sala Mimosa Pad. B6
Trasformazione del mercato elettrico
Evento Key Energy
Investitori, finanza e rinnovabili: anche i matrimoni di interesse funzionano
Lingua: italiano

A cura di: Althesys, CTS Key Energy

Le aspettative di forte crescita indotte dagli obiettivi clima-energia europei e la crescente redditività nononostante il caro materiali, attrae sempre più investimenti nelle rinnovabili e nella smart energy. Gli investitori istituzionali, fondi e banche, sono sempre più attenti al settore, spinti sia da criteri ESG che da profili rischio-rendimento ancora competitivi nell’attuale quadro macroeconomico.
I mercati mobiliari, d’altra parte, apprezzano i titoli delle core renewables, con l’IREX Index che traccia le small-mid cap del settore quotate su Borsa Italiana, che ha battuto ampiamente gli altri indici azionari.
In questo quadro, il workshop intende fornire un panorama della visione e del ruolo degli investitori finanziari nelle rinnovabili e nelle infrastrutture per la smart energy, accumuli in primis. Driver di creazione di valore, modelli di business, tendenze future sono alcuni dei principali temi al centro del dibattito tra i primari attori della finanza che interverranno all’evento.

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
09:45 - 13:30 Agorà Energy 2 Pad. D7
Wind
Evento Key Energy
L’eolico offshore in Italia
Lingua: italiano

A cura di: ANEV

L’eolico offshore è finalmente una realtà anche in Italia. Il 2022 è stato l’anno in cui è stata posta la prima turbina eolica nel Mediterraneo, a largo delle coste di Taranto. Il potenziale di crescita dell’eolico in Italia è ancora largamente inespresso, sia sulla terra sia nel mare, e la raggiunta maturità di questa tecnologia la ha resa competitiva anche da un punto di vista economico, necessita solo di un’opera di semplificazione che consenta di sfruttare appieno il potenziale del vento per il bene del nostro pianeta. Le recenti sperimentazioni in ambito tecnologico hanno permesso di elaborare l’utilizzo di piattaforme flottanti per l’ancoraggio delle turbine in mare aperto, soluzione che apre a scenari di sviluppo della tecnologia eolica anche in quei contesti dove la profondità e la rugosità del fondale chiudevano ad iniziative di installazione. Parleremo dell’evoluzione della tecnologia offshore e del suo sviluppo in Italia.

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
10:00 - 13:00 Sala Mimosa Pad. B6
Trasformazione del mercato elettrico
Evento Key Energy
Il settore elettrico del futuro. Rinnovabili, crisi energetica e innovazione disegnano il mercato al 2030
Lingua: italiano

A cura di: Althesys

Sconvolgimenti geopolitici, obiettivi di decarbonizzazione, break-trough tecnologici sono gli elementi chiave che inducono a ripensare radicalmente e rapidamente l’assetto del mercato elettrico italiano. Le fonti rinnovabili sono strategiche per la supply security oltre che per ridurre gli impatti ambientali, ma con quali strumenti si potranno sviluppare più velocemente? Quale dovrà essere la struttura e il funzionamento del mercato elettrico? Da un lato, il ruolo dei mercati a termine dovrà evolvere per fronteggiare le criticità di quelli spot. Dall’altro, nuovi modelli di produzione e consumo, come le comunità energetiche e nuovi player come gli aggregatori, dovranno crescere, così come i PPA, per favorire gli investimenti nelle rinnovabili. In questo quadro evolutivo, accumuli e digitalizzazione avranno un ruolo chiave per l’adeguatezza del sistema elettrico. Ma quali saranno i costi di sistema e i prezzi per i consumatori? Sono queste le domande cruciali a cui rispondere per disegnare un’efficace strategia energetica nazionale con il nuovo PNIEC. Alcuni dei principali operatori e stakeholder del settore si confronteranno nel corso del workshop per cercare di fornire alcune risposte e tratteggiare una nuova visione del mercato elettrico italiano proiettato verso la transizione ecologica.

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
10:30 - 12:00 Sala Tulipano Pad. B6
Sustainable City
Evento Key Energy
Citizen Science: coinvolgere i cittadini nella transizione sostenibile delle Città
Lingua: italiano

A cura di: CTS Key Energy

E’ sempre più evidente che senza il coinvolgimento attivo della cittadinanza, gli obbiettivi di sostenibilità a livello urbano non sono raggiungibili. Negli ultimi anni sono nate molte iniziative di ricerca ed innovazione che coinvolgono direttamente i cittadini normali nella loro sperimentazione ed attuazione. Questi progetti fanno appunto riferimento alla Citizen Science, una scienza che sempre di più si sta diffondendo anche grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali. L’evento mira a presentare e discutere esempi concreti di Citizen Science e come questi si possono tramutare in occasioni di business per le imprese e di innovazione intelligente per le PA. Verranno discussi casi applicativi legati ad esempio alla qualità dell’aria e si discuterà inoltre come queste metodologie costituiranno un elemento importante anche nei programmi della Commissione Europea.

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
14:30 - 16:00 Agorà Energy 1 Pad. B7
Solar and Storage
Evento Key Energy
Scenari di sviluppo del mercato dei sistemi di accumulo in Europa ed in Italia
Lingua: italiano

A cura di: ANIE

Siamo in una fase di transizione molto delicata, perché nei prossimi 8 anni il sistema elettrico italiano non sarà più a trazione termoelettrica, bensì rinnovabile ed in particolare quella non programmabile. I sistemi di accumuli avranno un ruolo importantissimo ai fini sia dell’adeguatezza del sistema elettrico sia dei servizi di rete per il dispacciamento. Partendo dallo scenario evolutivo europeo, si approfondiranno gli aspetti per un concreto sviluppo della tecnologia dei sistemi di accumulo in Italia, dei meccanismi di funzionamento e del loro impatto sulla rete.

 

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
15:00 - 17:30 Agorà Efficiency Pad. B6
Energy Efficiency
Evento Key Energy
Certificati bianchi: le novità
Lingua: italiano

A cura di: FIRE

Il tradizionale appuntamento organizzato da FIRE in collaborazione con KeyEnergy illustrerà i risultati raggiunti, gli strumenti attivati dal GSE per supportare gli operatori e le novità, nell’ottica di favorire la partecipazione allo schema da parte degli operatori.
Il convegno si rivolge alle organizzazioni dei settori industria, terziario, agricoltura, trasporti. Sono destinatari principali le ESCO, le società di servizi energetici, le imprese che producono tecnologie nell’ambito dell’efficienza energetica, le organizzazioni con energy manager, i distributori di energia elettrica e gas naturale.

 

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
15:30 - 17:30 Agorà Energy 2 Pad. D7
Wind
Evento Key Energy
Semplificazione per nuovi progetti e rifacimenti nel settore eolico
Lingua: italiano

A cura di: ANEV

Semplificare l’iter autorizzativo, rivedere le linee guida nazionali per gli impianti eolici, istituire una Cabina di regia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, prevedere dei meccanismi di supporto e di sostegno al comparto, istituire strumenti specifici per lo sviluppo del Power Purchase Agreement, con l’obiettivo di rendere il settore eolico una potente risposta economica, industriale e culturale alla crisi energetica e al necessario processo di decarbonizzazione dell’economia. Sono questi i temi che affronteremo con importanti esponenti del settore energia.

 

MERCOLEDì 9 NOVEMBRE
15:30 - 18:00 Sala Mimosa Pad. B6
Trasformazione del mercato elettrico
Evento di Ecomondo e Key Energy
Pitch session with Horizon Europe beneficiaries
Lingua: inglese

A cura di: Ecomondo Scientific Technical Committee, Key Energy Scientific Technical Committee and the European Commission

The pitch session builds up on the framework that composes the Pillar III of Horizon Europe, the EU’s key funding programme for research and innovation. Pillar III focusses on supporting the development of disruptive and market-creating innovations and on enhancing European innovation ecosystems. The pitch session model echoes this strategic approach and gives the selected beneficiaries the opportunity to present their ideas in front of an expert jury and interested audience.

The companies will pitch their research and business ideas to selected experts and investors coming from the private sector. A feedback session by jury that is composed of selected experts will follow with the purpose of highlighting the added-value of the proposed solutions from a technological and business perspective. The idea is to bring scientists, managers and entrepreneurs together to discover new innovative companies in the field of green technologies. The ECOMONDO audience is also invited to join the discussion and to bring in their input.

Presidents of Session:
Francesco Matteucci and Marco Pantaleo

Programme

  • CINEA, REA and EISMEA, three Executive Agencies of the European Commission, will invite to pitch funded SMEs and projects working on energy- and environmental-related topics and renowned investors and experts as jury members.
  • Each SME will pitch for 5 minutes.
  • 10 minutes will be dedicated for feedback and discussion given by a jury composed of experts, investors and audience. 

 

 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
GIOVEDì 10 NOVEMBRE
09:30 - 11:30 Agorà Energy 1 Pad. B7
Evento Key Energy
Idrogeno: costruzione della filiera e strategie di internazionalizzazione – Il progetto europeo H2GLOBAL
Lingua: italiano

A cura di: Clust-ER Greentech, H2IT

L’avvio della filiera dell’idrogeno rappresenta un’opportunità per molte imprese con competenze e capacità adeguate a ritagliarsi un ruolo in questo settore. Tuttavia, per la costruzione della filiera e per una efficace collocazione in essa delle imprese, soprattutto nel caso delle PMI, sono necessarie azioni di sistema e adeguati strumenti di ingresso nei nuovi mercati, in particolar modo a livello internazionale. Il progetto europeo H2GLOBAL - European Green Hydrogen Cluster Alliance for Internationalisation, di cui il Clust-ER Greentech dell’Emilia-Romagna è partner insieme ad altri Cluster europei, ha l’obiettivo proprio di contribuire al posizionamento dell’Europa come leader industriale e tecnologico nell’economia globale dell’idrogeno verde. Nell’ambito del progetto H2GLOBAL ed in collaborazione con l’Associazione Italiana Idrogeno e Celle a Combustibile – H2IT, Greentech organizza un workshop in cui saranno presentate alcune importanti iniziative progettuali europee nel settore dell’idrogeno. Si terrà, inoltre, una sessione di incontri B2B fra le più attive imprese nazionali e i principali player europei della catena del valore dell’idrogeno verde. 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
09:30 - 12:30 Stand H2IT Pad. B7
Evento Key Energy
Idrogeno, pronti a partire. I progetti italiani
Lingua: italiano

A cura di: H2IT, ENEA

Il tema idrogeno è ormai divenuto di riferimento in ambito industriale, nel mondo della ricerca, a livello istituzionale: quali sono gli attori che hanno già avviato progetti concreti? Il convegno presenterà diverse iniziative italiane in corso, per far comprendere appieno l’impegno delle aziende e degli enti nello sviluppare progettualità concrete nel breve periodo. Attraverso il racconto delle aziende e degli enti territoriali saranno illustrati i settori maggiormente coinvolti, le opportunità riscontrate nell’implementazione delle tecnologie idrogeno e quali difficoltà.

 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
10:00 - 13:30 Sala Mimosa Pad. B6
Energy Efficiency
Evento di Ecomondo e Key Energy
PNRR in the Construction Sector: state of the art, critical issues and opportunities
Lingua: italiano

A cura di: Green Building Council Italia, in collaboration with Key Energy Scientific Technical Committee and Ecomondo Scientific Technical Committee

Il corretto impiego dei fondi del PNNR prevede il rispetto dei 6 obiettivi ambientali del Regolamento Europeo sulla Tassonomia degli Investimenti Verdi. Il settore dell’edilizia è quello maggiormente interessato da tutti questi obiettivi. Al fine di beneficiare del supporto economico del PNNR sono quindi fondamentali la consapevolezza del livello di qualità ambientale dell’opera edile e la capacità di rendicontare gli obiettivi raggiunti.
Il PNNR richiede anche il rispetto di stringenti tempi di pianificazione, progettazione ed esecuzione delle opere. E’ noto che il settore dell’edilizia è il più lento fra gli altri a causa della complessità del processo e del quadro normativo che lo regola.
Risulta quindi di grande importanza ed interesse anche il confronto sugli strumenti legislativi per una loro efficace applicazione e dove necessario la revisione e l’adattamento agli obiettivi del PNNR.
La conferenza cercherà quindi di affrontare questi due aspetti, la qualità ambientale e la capacità progettuale, partendo dalla visione dei due principali ministeri coinvolti nell’ambito delle costruzioni, il MiTE e il MIMS, portando poi il dibattito su due tavoli: quello delle pubbliche amministrazioni, che gestiscono i progetti finanziati dal PNNR, e quello delle filiere tecnologiche edili che forniscono le soluzioni realizzative.

 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
11:30 - 13:00 Sala Tulipano Pad. B6
Trasformazione del mercato elettrico
Evento Key Energy
Sviluppo dell’elettricità rinnovabile in Italia
Lingua: italiano

A cura di: Elettricità Futura

Lo sviluppo delle rinnovabili è la strada maestra e la soluzione strutturale per contrastare i cambiamenti climatici, aumentare l’indipendenza energetica del nostro Paese e al contempo abilitare importanti benefici in termini economici, occupazionali e di competitività. La Commissione europea, con il pacchetto REPowerEU e la proposta di aumentare il target rinnovabili sui consumi energetici finali al 2030 dal 40% del Fit for 55 al 45% ha dato un segnale molto forte. Il mondo corre sulle rinnovabili: nel 2022 la capacità rinnovabile a livello globale dovrebbe aumentare ulteriormente dell’8% rispetto al 2021, cioè verranno aggiunti altri 320 nuovi GW. Il fotovoltaico fa la parte del leone e rappresenta il 60% dell'aumento della capacità rinnovabile globale nel 2022 con 190 nuovi GW che entrano in esercizio, una crescita del 25% rispetto allo scorso anno. E’ la IEA (International Energy Agency) a dirci che i costi del solare fotovoltaico e dell'eolico rimarranno più elevati nel 2022 e nel 2023 rispetto a livelli pre-pandemia a causa degli elevati prezzi di merci e materie prime. Nonostante questi fattori, secondo la stessa IEA, le rinnovabili restano l’opzione di gran lunga più competitiva rispetto alle altre fonti energetiche.
Il convegno organizzato da Elettricità Futura sarà l’occasione per approfondire le opportunità di sviluppo per il settore elettrico, informare su quanto stato fatto finora sulle semplificazioni autorizzative e sulle sfide che ci attendono per accelerare le rinnovabili e affrancarci il prima possibile dal gas russo. Temi di grandissima attualità e rilevanza per gli operatori del settore elettrico.

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
14:00 - 15:00 Sala Gardenia Hall Est
Wind
Wind Session
Territorio ed energia eolica, risorse per una cooperazione e sviluppo sostenibile
Lingua: italiano

A cura di: RWE Renewables Italia

Nel tempo il cambiamento climatico mostrerà i propri effetti sul territorio. Grazie agli indirizzi lungimiranti dell’Unione Europea per ridurre la produzione di gas climalteranti e l’utilizzo di combustibili fossili, sarà possibile contrastare gli effetti sull’ambiente e il paesaggio. Per mettere in pratica gli indirizzi UE sarà necessario contribuire a diversi livelli per coinvolgere tutti coloro che sono chiamati a partecipare, dai cittadini, agli operatori delle fonti rinnovabili, alle associazioni, ai decisori politici, soprattutto attraverso una corretta informazione e formazione. Sarà necessaria una transizione culturale di tutti gli attori coinvolti affinché si faccia fronte comune e passare dall’effetto NIMBY (Not-In-My-Back-Yard) all’effetto PIMBY (Please-In-My-Back-Yard). Un sodalizio tra territorio e fonti rinnovabili sarà la ricetta vincente per creare le giuste condizioni per valorizzare tutte le risorse a disposizione. Lo scambio tra i diversi punti di vista sul tema della diffusione dell’energia eolica e del ruolo di tutti gli stakeholder fornirà l’occasione per informare e dialogare sulle opportunità offerte dalla valorizzazione delle fonti rinnovabili.

 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
14:00 - 15:15 Innovation Arena - Hall Sud
Trasformazione del mercato elettrico
Evento di Ecomondo e Key Energy
EU funding for green projects – a world of possibilities
Lingua: inglese

Organized by: Ecomondo and Key Energy Scientific Technical Committee and the European Commission                              

In the workshop, European Commission representatives will present the European Innovation Council (EIC), the European Climate, Infrastructure and Environment Executive Agency (CINEA) and the European Research Executive Agency (REA), as well as their 2022 Work Programmes and thematic funding calls.

Session Chairs 
European Commission (EIC-CINEA-REA) representatives

Programme
14.00 Introduction
Fabio Fava, University of Bologna & President of Ecomondo STC
 

The European Innovation Council and the EIC 2022 WP
Francesco Matteucci, EIC Programme Manager (TBC)

The European Innovation Council (EIC) is Europe’s flagship innovation programme. It aims at identifying, developing and scaling up breakthrough technologies and game changing innovations with the potential to scale up internationally and become market leaders. The EIC supports all stages of innovation, from research and development on the scientific underpinnings of breakthrough technologies, to validation and demonstration of breakthrough technologies and innovations to meet real world needs, to the development and scaling up of start-ups and small and medium-sized enterprises (SMEs) applying an hands-on content wise approach. The EIC provides funding through both open and challenge-based calls that in EIC WP2022 cover, amongst others, green topics such as long-term energy storage, carbon capture and utilization (CCU) or hard to abate industries decarbonisation.The EIC has been established under the EU Horizon Europe programme and operates on a budget of €10.1 billion for the 2021 – 2027 period.


The European Climate, Environment and Infrastructure Executive Agency (CINEA) and its EU funding programmes for transport, energy, climate action, environment and maritime fisheries and aquaculture
Angelo Salsi, Head of Department, CINEA (TBC)

The European Climate, Environment and Infrastructure Executive Agency (CINEA) has been established by the European Commission to implement parts of EU funding programmes for transport, energy, climate action, environment and maritime fisheries and aquaculture. The Agency has a key role in supporting the European Green Deal – one of the European Commission’s main strategic priorities.
CINEA aims to support its beneficiaries, establish strong partnerships, deliver high-quality programme and project management, foster effective knowledge sharing and create synergies between programmes - to support a sustainable, connected, and decarbonised Europe. The Agency manages 7 EU Programmes worth around €55 billion: Connecting Europe Facility (CEF), Horizon Europe, LIFE programme, European Maritime, Fisheries and Aquaculture Fund (EMFAF), Innovation Fund, EU Renewable Energy Financing Mechanism and Just Transition Mechanism.


The European Research Executive Agency (REA) and Horizon Europe’s Cluster 6
REA Representative (TBC)

Mandated by the European Commission to support the EU Research and Innovation policy, the European Research Executive Agency (REA) funds high-quality research and innovation projeSTC that generate knowledge for the benefit of society. REA’s mission is to help build a greener Europe with prosperous, inclusive societies and economies that take full advantage of the digital age. REA manages the following EU programmes (or parts thereof): Horizon Europe, Horizon 2020, Research Fund for Coal and Steel and Promotion of agricultural produSTC. REA’s presentation will focus on the Cluster 6 of Pillar 2 of Horizon Europe, which is about “Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment” (budget of €7.4 billion for the 2021 – 2027 period).

Discussion
Fabio Fava, Francesco Matteucci (TBC), Angelo Salsi (TBC), REA Representative (TBC)

15.10 Closure by the chairs

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
14:00 - 17:30 Agorà Energy 2 Pad. D7
Sustainable City
Evento Key Energy
Digitalizzazione di servizi per città green e resilienti: prospettive e opportunità
Lingua: italiano

A cura di: CTS Key Energy, LUMI

La Commissione Europea pone come obbiettivo principale della prossima programmazione la Twin Transition, ovvero accoppiare transizione ecologica e digitalizzazione, sia della PA che del mondo privato. Questo processo appare fondamentale a livello urbano, dove i servizi (dalla mobilità alla salute, passando per l’energia, solo per citarne alcuni) hanno un forte impatto sull’ambiente e sul benessere dei cittadini e possono beneficiare significativamente dei processi di digitalizzazione. Questo processo rappresenta un’opportunità di business ormai sempre più consolidata, che può trovare un’accelerazione nella transizione ecologica e digitale e nel PNRR. L’evento mira a creare un momento di discussione sulle prospettive e opportunità nell’utilizzo innovativo dei dati per supportare funzionalità e servizi a livello urbano, con particolare attenzione agli aspetti legati all’energia e alla decarbonizzazione. Ad esempio, l’Intelligenza Artificiale appare come uno di quegli strumenti sempre più interessanti e di uso comune, che tuttavia richiedono attenzione sui risultati e regolamentazione a oggi non sempre propriamente considerati.

A seguire
XXIII Ecohitech Award – Smart & Sustainable Cities.
Casi di successo di green e digital transition
Dal 1998, l’Ecohitech Award premia le soluzioni e i progetti di eccellenza per città intelligenti e sostenibili. Un momento per valorizzare l’impegno di imprese tecnologiche e PA italiane nei processi di digitalizzazione, transizione ecologica e miglioramento dei servizi ai cittadini.

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
14:00 - 18:00 Agorà Energy 1 Pad. B7
Trasformazione del mercato elettrico
Evento di Ecomondo e Key Energy
Africa Green Growth
Lingua: inglese

A cura di: Res4Africa

The main objective of the Africa Green Growth forum is to foster the entrance of our Italian companies in the vast African market, promoting their advanced technology and integrated solutions that will be able to meet the needs of food, water, raw materials and energy supply. The two main focuses will be “Water Energy and Food Nexus”, and “Green Hydrogen”: at the same time, circular economy, bioeconomy and young entrepreneurship will also be under the spotlight. 
With the support of the Italian Trade Agency, The Italian Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation, The Italian Ministry of Ecological Transition, and the Italian Ministry of University and Research, Embassies of the target countries in Italy will be involved, along with African government representatives, associations, institutions and qualified media: this will allow them to introduce the guidelines on the above-mentioned sectors for the next 2-5 years. At the same time, commercial delegations will be welcomed to establish a solid network between the industrial and the institutional sector. 

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
14:30 - 17:45 Sala Tulipano Pad. B6
Energy Efficiency
Evento Key Energy
Misura e verifica dei risparmi energetici
Lingua: italiano

A cura di: FIRE

La misura e verifica (M&V) dei risparmi energetici è un’attività complessa, ma esistono protocolli e metodologie per facilitare il processo. La M&V richiede la valutazione della differenza fra i consumi precedenti all’intervento e quelli successivi, tenendo conto dell’andamento di altri fattori che influenzano le variazioni dei consumi. Una stima corretta dei risparmi energetici è fondamentale nell’ambito di contratti a garanzia di prestazione (EPC) e in meccanismi di incentivazione basati sull’aumento di efficienza, ma anche per tenere sotto controllo l’evoluzione dei consumi e nell’ambito di sistemi di gestione dell’energia certificati o meno. Saranno presentati casi in diversi settori.

GIOVEDì 10 NOVEMBRE
15:00 - 18:00 Sala Mimosa Pad. B6
Trasformazione del mercato elettrico
Evento Key Energy
Repowering dei mezzi diesel a biometano
Lingua: italiano

A cura di: FEDERESCO

La recente crisi energetica, al pari di quella climatica, ripropone con forza il tema strategico dell’approvvigionamento e della diversificazione delle fonti. Il biometano è un gas rinnovabile, soddisfa i requisiti dell’economia circolare e rappresenta una soluzione immediata, efficace e strategica per il nostro Paese sia per risolvere i problemi ambientali che quelli energetici. Il convegno intende focalizzare tutti gli aspetti precedentemente citati per posizionare correttamente il biometano nel ruolo di grande importanza che gli compete, anche nella mobilità delle persone e delle merci, per una transizione energetica realmente sostenibile. Nello specifico, il progetto analizzato si propone di utilizzare le alghe ai fini della produzione di biometano e biodiesel; attraverso un processo di repowering dei motori diesel a biometano, l’utilizzo dello stesso a fini di trazione e la distribuzione in stazioni di servizio dedicate. Inoltre, poiché dalla produzione da alghe si può ottenere sia biometano che biodiesel si otterrebbe il duplice scopo di poter distribuire il combustibile anche a mezzi attualmente a diesel con notevoli riduzioni di CO2. Per questo motivo, intende fornire agli operatori, investitori e decisori pubblici un quadro realistico dello stato dell’arte del settore, dalla produzione alla distribuzione, mettendo in evidenza le potenzialità ma anche le criticità che ancora ne impediscono lo sviluppo ed un massiccio uso in autotrazione.

 

VENERDì 11 NOVEMBRE
VENERDì 11 NOVEMBRE
09:30 - 11:00 Agorà Efficiency Pad. B6
Energy Efficiency
Evento Key Energy
Efficienza energetica in edilizia indispensabile nella transizione energetica
Lingua: italiano

A cura di: Kyoto Club

La vita del superbonus 110% è stata accompagnata da polemiche e difficoltà che ne hanno in parte inficiato l’efficacia senza mai affrontare alcuni vizi che la misura prontava da subito, quale per esempio l’ammissibilità delle caldaie a gas tra gli interventi “trainanti”. Ma le detrazioni fiscali sono state in questi anni comunque le uniche misure che hanno promosso l’efficienza energetica in edilizia nonostante il nostro patrimonio edilizio sia per la sua vetustità evidentemente il settore dove più efficaci sarebbero gli interventi per indurre i consumi energetici. Quali norme servono per consentire a un settore come quello dell’edilizia per rinnovarsi davvero (building automation) e contribuire con forza alla indispensabile transizione energetica necessaria per combattere crisi climatica e costruire una nuova economa decarbonizzata e sostenibile?