Media room

Questo è il comunicato selezionato.
Per tornare all'elenco dei comunicati clicca qui.

DAILY NEWS DA KEY ENERGY

Comunicato n. 9 del 08/11/2018 17.04.53 ( download )

.Rimini, 8 novembre 2018 -

IL SOTTOSEGRETARIO CRIPPA: DECRETO RINNOVABILI IN CONFERENZA REGIONI

´L´atteso decreto rinnovabili, che ha avuto il via libera dal ministero dell´Ambiente, è stato in questi giorni inviato alla Conferenza delle Regioni, che lo dovrebbe licenziare in un mese. A questo punto, per diventare legge, mancherebbe solo l´approvazione dell´Unione europea´. Lo ha detto questa mattina Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega all´energia, al Convegno organizzato dal Coordinamento FREE a Key Energy di Italian Exhibition Group (in corso alla Fiera di Rimini fino a domani), al quale ha partecipato, tra gli altri, anche il presidente di ARERA Stefano Besseghini. Nel corso dell´incontro sono state presentate le proposte di Free in merito al Piano Nazionale Energia e Clima. ´Per raggiungere gli obiettivi del 32% al 2030 . ha detto il presidente onorario GB Zorzoli - occorre installare una potenza di rinnovabili elettriche di 110 GW per una produzione di 210 Twh, pari a 4,3 Gwh/anno. Per le FER termiche il salto è anche maggiore: occorre un incremento del 50%, da 10,5 Mtep a 15,8 Mtep´.


RINNOVABILI NEL MONDO. VIGOTTI (RES4MED): TREND INARRESTABILE

Giornata internazionale dedicata alle rinnovabili a Key Energy. Il convegno ´Il ruolo delle Rinnovabili nella transizione energetica mondiale´, organizzato dal comitato tecnico scientifico della manifestazione IEG, si è focalizzato sugli scenari e sulle prospettive dell´evoluzione del panorama energetico e sui principali trend globali. Spiega Roberto Vigotti, Res4Med: ´oggi abbiamo affrontato l´argomento dal punto di vista delle grandi analisi - con l´Agenzia per l´energia e Bloomberg finance - e dei casi particolari - EnelGreen Power, Res4Med, l´esperienza del Marocco. Voci diverse per confermare che il trend mondiale verso le rinnovabili è inarrestabile, anche se ci vogliono politiche più appropriate. Siam a Ecomondo per aiutare le aziende italiane a capire come agire concretamente per esportare il nostro know how, a farsi avanti nei Paesi del Mediterraneo ma anche . perché no . in Africa Sub-sahariana. Rispetto alla pur agguerrita concorrenza francese, tedesca e cinese, l´Italia ha un vantaggio in queste aree, ovvero la sua grande capacità di fare networking´.


IL MAROCCO PUNTA SULLE RINOVABILI: INCONTRO A KEY SOLAR

Il Marocco scommette sulle energie rinnovabili e si presenta agli operatori di settore e agli investitori di Key Energy. L´evento, organizzato a supporto delle imprese Italiane che puntano ad investire nei paesi emergenti nell´area MENA (Middle East North Africa), è stato organizzato all´interno del convegno internazionale dedicato alle Rinnovabili nel Mondo.
Secondo i dati presentati, le prospettive del Paese nordafricano sono molto interessanti. Il Paese mira a raggiungere con le energie pulite il 52% della produzione elettrica entro il 2030, con investimenti che il Ministro dell´Energia Aziz Rabbah ha stimato in 40 miliardi di dollari.
´Il Marocco è il primo Paese su cui ci siamo focalizzati come RES4Med - spiega Vigotti - e nel corso di pochi anni sono già evidenti i progressi ottenuti. Diversi sono i motivi che spingono il Marocco verso le rinnovabili: dal desiderio di superare il bisogno di importare combustibili fossili dall´estero e sfruttare le fonti di energia pulita del territorio, alla volontà di contrastare il cambiamento climatico. Il risultato non cambia: il Marocco è determinato nelle sue scelte e si sta ponendo sempre più come modello´. Il Marocco, pur dipendendo largamente dai combustibili fossili per la generazione elettrica, è fortemente lanciato nello sviluppo delle rinnovabili, come dimostra la centrale solare di NOOR da 160 MW e il parco eolico Khalladi da 120 MW che, insieme ad altri impianti, porteranno alla fine di quest´anno la potenza verde a 800 MW.

LEGAMBIENTE PREMIA LE BUONE PRATICHE DI ECOSISTEMA URBANO 2018

Città che puntano sulla qualità ambientale e sulla qualità della vita, da Torino a Catania, passando per Milano, Roma, Napoli e tanti altri capoluoghi, dove sono sempre più diffuse le esperienze che propongono nuovi stili di mobilità e azioni di rigenerazione urbana, lotta a smog e inquinamento acustico, attenzione a cambiamenti climatici e efficienza energetica, ma anche a inclusione e socialità. Lo dimostrano le 21 buone pratiche di Ecosistema Urbano 2018 di Legambiente - premiate oggi a Ecomondo con il sostegno di Fater|Smart, Iterchimica, Studio Sma e in collaborazione la Fondazione Serono - che raccontano originali azioni di cambiamento in chiave ecofriendly di centri urbani grandi e piccoli. Torino sta affrontando il tema emergenziale dei cambiamenti climatici e la sfida della resilienza con il progetto di ricerca della Società Metropolitana Acque Torino (SMAT); a Catania i trasporti urbani di superficie e della metropolitana sono gratis per tutti gli studenti dell´Università. Milano è invece l´unica città italiana che ha più del 50% degli spostamenti a zero emissioni, grazie soprattutto al 73% di spostamenti con mezzi pubblici in modalità elettrica con le 4 linee metropolitane, il passante ferroviario nelle tratte urbane e i tram, filobus e i primi autobus elettrici.
Spazio alla cultura a Roma con la MIC CARD, la tessera per chi vive e studia nella Capitale che permette 12 mesi di accessi gratuiti in tutto il Sistema dei Musei Civici della Capitale, ideata e promossa da Roma Capitale; sempre a Roma c´è il progetto GRABtree - proposto alla Capitale da Legambiente, A3Paesaggio e GRAB+ - che prevede la realizzazione di un cimitero per riqualificare un´area degradata, schiacciata ingabbiata tra autostrada e ferrovia. ´Il premio . dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente . vuole essere uno stimolo per tutti i centri urbani del Paese a produrre cambiamenti in ambiti differenti, dalla resilienza allo sviluppo di aree verdi e rinnovabili alla diminuzione dell´impronta energetica degli edifici, dalla corretta gestione di rifiuti e trasporto pubblico al miglioramento dello spazio pubblico, al contenimento di consumi, sprechi e impatti del traffico, alla promozione di nuovi stili di mobilità e di vita. Il tutto stimolando la crescita di green economy e circular economy´.


FOCUS ON ECOMONDO E KEY ENERGY 2018 Qualifica: Fiere internazionali; Organizzazione: Italian Exhibition Group SpA; Periodicità: annuale; Edizione: 22° Ecomondo e 12° Key Energy; Ingresso: operatori e grande pubblico; date e orari: 6 . 9 novembre, 9-18; Exhibitions Italy . executive director: Patrizia Cecchi; group brand manager: Alessandra Astolfi; brand manager Ecomondo: Mauro Delle Fratte; brand manager Key Energy: Sara Quotti Tubi; info espositori: tel. 0541.744302; mail: ecomondo@iegexpo.it; websites: www.ecomondo.com; www.keyenergy.it facebook: www.facebook.com/EcomondoRimini; https://www.facebook.com/Keyenergy/ twitter: http://twitter.com/Ecomondo; https://twitter.com/KeyEnergyit;linkedin: https://www.linkedin.com/groups/8135546/profile

PRESS CONTACT ITALIAN EXHIBITION GROUP head of media & corporate communication: Elisabetta Vitali;
press office manager: Marco Forcellini; international press office manager: Silvia Giorgi; communication specialists: Alessandro Caprio, Nicoletta Evangelisti Mancini, Jacopo Frenquellucci 0541-744.510 media@iegexpo.it